Historique

Compagnie du chemin de fer Montreux-Oberland bernois :

 

 

Il 17 dicembre 1901 segna l'inizio di una grande avventura ferroviaria con l'apertura del primo tratto tra Montreux e Zweisimmen, il cui intero percorso (63 km) sarà completato il 6 luglio 1905. L'8 giugno 1912, un nuovo tratto (13 km) è completato tra Zweisimmen e Lenk. Prima linea elettrificata di questa portata, la linea Montreux-Oberland Bernois (MOB), anello della grande linea alpina che attraversa Montreux - Interlaken - Lucerna, conosciuto con il nome di Golden Pass, richiese tutto il genio creativo dei costruttori dell'epoca. I risultati favorevoli della linea sono riportati nella relazione sulle attività del MOB del 1998 che indicano, senza tener conto delle linee annesse: 2.177.452 passeggeri, 1.196.260 chilometri percorsi, 348 tonnellate di bagagli, 37.100 tonnellate di merci trasportate, 312 dipendenti, 40 stazioni e fermate e una flotta di 27 locomotive e 60 vetture.

 

Sin dalla sua apertura, la linea ha esercitato una grande attrattiva e la sua influenza ha rapidamente oltrepassato i confini della Svizzera estendendosi specialmente ai Paesi anglosassoni. Molto attenta al comfort dei passeggeri, la Società MOB si adoperò per acquisire materiale rotabile di qualità e di grande comfort. Così, dal 1906, la Società svizzera mise in servizio dei vagoni ristorante tra Montreux e Zweisimmen. Sin dal 15 giugno 1931, le vetture Pullman della Compagnie Internationale des Wagons-Lits e i grandi treni espressi europei circolano ogni giorno sulla stessa linea, con collegamento diretto con Interlaken. La crisi economica mondiale del 1932 determinò il ritiro di queste vetture dal servizio regolare alla fine del 1933. Con il sostegno finanziario da parte del governo e dell'esercito, dopo la seconda guerra mondiale furono realizzati importanti lavori di ristrutturazione del tracciato. Si acquistò così del materiale rotabile leggero. La nuova legge federale sulle ferrovie del 1957 consentì alla Società MOB di ricevere 12 milioni di franchi per miglioramenti tecnici. Tra il 1966 e il 1973, fu così possibile acquistare quattro automotrici articolate, 15 vetture per viaggiatori, attrezzare il tratto Montreux - Montbovon con il blocco di linea e modernizzare i sistemi di alimentazione elettrica e i binari.

 

Inoltre, tra il 1974 e il 1976, un nuovo programma di 6,5 milioni di franchi portò al completamento dei sistemi di sicurezza sulla linea principale Montreux - Zweisimmen e all'acquisto di due nuove automotrici; la sotto-stazione di Rougemont costruita nel corso di questi anni completò il dispositivo di alimentazione a trazione elettrica della linea di contatto, con le sotto-stazioni già in servizio di Sendy e Allières. Il programma dei lavori fu completato con un investimento di 9.000.000 nel capitale della Società, in gran parte utilizzato per l'acquisto di attrezzature e la messa in servizio di vecchie composizioni stile Belle Époque; un'altra parte fu utilizzata per il miglioramento della segnaletica di una quarantina di passaggi a livello, la ristrutturazione di edifici e la costruzione di una vettura panoramica.